Incoraggiamo e sosteniamo capacità e potenzialità delle persone con Sindrome di Down e delle loro famiglie

Incoraggiamo e sosteniamo capacità e potenzialità delle persone con Sindrome di Down e delle loro famiglie

Dona
ora

In Vivi Down immaginiamo un mondo in cui tutte le persone con sindrome di Down hanno l’opportunità di migliorare la loro qualità di vita. La tua donazione sosterrà le persone con sindrome di Down e i loro famigliari attraverso progetti focalizzati sulla promozione della salute e del benessere, il supporto psicoeducativo e i servizi di consulenza che offriamo gratuitamente ai nostri utenti e soci.
Non perdere questa occasione, dona ora!
Grazie per la tua generosità!

Cosa puoi fare tu

Come persona

Volontariato
La figura del volontario permette a Vivi Down di realizzare numerosi progetti e attività che propone. L’Associazione è sempre alla ricerca di persone che dedichino il loro tempo e le loro capacità. Il volontario può aiutarci in svariati modi, scopri come nella pagina dedicata al volontariato!

Come azienda

Siamo a disposizione delle imprese per creare insieme partnership di valore, se vuoi proporci qualche iniziativa o vuoi ricevere maggiori informazioni, scrivi a: sostieni@vividown.org

Nel frattempo, ecco alcuni esempi di come la tua azienda può sostenere Vivi Down:

  • Donazione continuativa: l’azienda può partecipare al programma «Viva le Grandi
    Imprese!» a fronte di una donazione solidale annuale, per un minimo di due anni, a favore di uno dei nostri progetti.
  • Volontariato aziendale: ai dipendenti potrà essere offerta l’opportunità di svolgere attività di volontariato; l’azienda destinerà a Vivi Down una donazione per  ogni singolo dipendente coinvolto.
  • Donazione dipendenti: l’azienda può coinvolgere i propri dipendenti invitandoli a devolvere fondi a favore di Vivi Down. Per incentivare i dipendenti a donare, l’azienda potrà raddoppiare quanto raccolto. Si possono anche garantire donazioni continuative tramite pay-roll giving.
  • Donazione di beni o servizi: l’azienda può donare a Vivi Down beni e servizi di varia natura, contattaci per verificare preventivamente la disponibilità a riceverli.
  • Customer engagement: puoi sostenere Vivi Down devolvendo una percentuale o un importo fisso dei proventi derivanti dalla tua attività, individuando uno specifico prodotto al quale associare il contributo, in via continuativa o per un medio-lungo periodo.
  • Sostituzione omaggi aziendali: si potrà devolvere a Vivi Down la cifra destinata a regali o omaggi aziendali, ad esempio in occasione delle festività, trasformando così tali omaggi in preziosi gesti a sostegno dei nostri progetti.
  • Giornate speciali dedicate: l’azienda potrà dedicare a Vivi Down donazioni o raccolte fondi realizzate in occasione di giornate speciali, operazioni di team building e di company pride

Lasciti testamentari

Un piccolo gesto che renderà loro un futuro diverso
Da 30 anni a fianco delle persone con sindrome di Down: per la loro salute, per la loro educazione e per i loro diritti

Guarda la locandina

Iniziative

5×1000

Dona il tuo 5×1000 a sostegno di Vivi Down!
Quest’anno “Diamo i numeri!” perché la quarantena ci ha messo tutti a dura prova, ma ci ha anche ricordato quanto è importante agire insieme per prenderci cura l’uno dell’altro. I numeri che vogliamo dare sono quelli del nostro codice fiscale 97065390151 e quelli del Progetto salute rivolto a 450 persone con la Sindrome alle quali Vivi Down assicura un percorso diagnostico continuativo grazie a 524 soci, 54 volontari, 34 ambulatori dedicati e 1388 visite.
Destinare il tuo 5×1000 a Vivi Down è facilissimo, basta inserire il codice fiscale 97065390151 nella tua dichiarazione dei redditi!

Campagne in corso

Rete del Dono –  Progetto Chatto Dunque sono 

Il progetto Chatto dunque sono promuove la cultura inclusiva attraverso l’uso consapevole e sicuro dei social network quali strumenti di partecipazione sociale, sviluppando competenze nell’uso da parte dei giovani con sindrome di Down.

In cosa consiste la prossima edizione del progetto Chatto dunque sono?

Partiremo da una tavola rotonda aperta alla cittadinanza e faremo interventi di sensibilizzazione nelle scuole. Formeremo volontari e organizzeremo laboratori educativi per sviluppare nelle persone con sindrome di Down competenze utili all’uso consapevole e sicuro dei social media. Affiancheremo i genitori per sostenerli nella loro missione educativa e formeremo insegnanti ed educatori per favorire la progettazione di interventi di educazione digitale.